Email Marketing: un rapporto diretto con gli utenti

L’importanza di creare un proprio database

Per Email Marketing si intende l’attività di marketing che punta a raggiungere gli utenti di interesse utilizzando email. Gli utenti sono raggiunti in maniera diretta, tanto da essere definita anche attività di Direct Marketing e lo scopo principale è ovviamente quello pubblicitario.

Ciò che è necessario per un affiliato è possedere un database profilato per interessi. È possibile, infatti, utilizzare la lista degli utenti come fonte di traffico e puntare ad accrescere il tanto ambito Conversion Rate.

Per prima cosa l’utente dovrà compilare un form online richiedente tutte le sue generalità, dal sesso all’età, all’indirizzo e, per finire, si potrebbe entrare sempre più nello specifico con altre caratteristiche individuali che potrebbero ancor di più rendere il database performante. Più il database è profilato, infatti, più sarà possibile generare ottimi guadagni.

In realtà, però, l’utente preferisce un form con campi essenziali e poco impegnativo. Sempre più spesso, infatti, le landing page contengono collegamenti con Facebook Login attraverso cui i dati saranno registrati direttamente e senza procedere manualmente alla compilazione. Ne è un esempio l’immagine che segue.

lista contatti

Attenzione però! La lista affinché sia valida in Italia deve essere creata con metodo double opt-in, l’utente che richiede di iscriversi non prenderà parte alla lista fino a quando non avrà confermato la propria registrazione fornendo autorizzazione di utilizzo dati.

I contatti sono utilizzati per per portare traffico alla propria pagina web, invitando gli utenti alla visita, oppure per porre in essere comunicazioni DEM (Direct Email Marketing). Con questo termine si intende il canale promozionale che utilizza le email come fonte di traffico e in questa maniera la pubblicità arriverà direttamente nella casella email degli utenti iscritti al database.

Ogni contatto attivo sul database è essenziale per l’email marketing. In realtà sono diversi i fattori che potrebbero influenzare negativamente, ad esempio alcuni utenti potrebbero utilizzare un’email secondaria per iscriversi, proprio per evitare le comunicazioni commerciali, ed essere così passivi.

È probabile, inoltre, che l’email finisca in spam oppure potrebbe essere scorretta la frequenza o il modo di comunicare utilizzati. Soprattutto il modo di comunicare è  importantissimo. Un affiliato deve sapere come è meglio agire e deve riuscire ad attirare l’attenzione dell’utente senza infastidirlo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*