Da visitatore a cliente: cosa si intende per funnel?

Da un semplice click alla conversione

Il concetto di funnel è uno dei più importanti per lavorare con le affiliazioni. Questo termine indica, date le numerose visite che raggiungono l’affiliate site, il processo che convoglia quelle che si trasformano poi in conversioni. Esistono differenti tipologie di traffico e diverse modalità attraverso le quali accrescere il Conversion Rate, rapporto tra il numero di conversioni e quello di visitatori.

Il cammino compiuto da ciascun visitatore è caratterizzato da differenti step che, uno dopo l’altro, avvicinano l’utente all’azione e ciascuno dei quali costituisce una parte essenziale dell’intero processo. Figurativamente, infatti, il funnel, il quale termine ha proprio il significato di imbuto in inglese, è rappresentato da differenti anelli, i quali dall’alto verso il basso conducono allo step finale: il compimento dell’azione.

processo funnel

Sono le differenti fasi a determinare le dimensioni del funnel stesso e ad incidere direttamente sul Conversion Rate. Partendo da un potenziale pubblico, catturando la sua attenzione, generando interesse, desiderio e infine portando all’azione. Il funnel è composto da differenti step, tra i quali Lead Generation, Lead nurturing e Conversion sono i più rilevanti. È necessario concentrarsi su ognuno di questi affinché il funnel risulti performante.

La Lead Generation costituisce la prima fase, quella legata alla generazione di nuovi iscritti alla lista di riferimento. Un utente ad esempio che, approdando sulla landing page compila il form confermando così la propria presenza. Una volta acquisiti nuovi utenti, i contatti profilati potranno essere utilizzati anche per alimentare altri funnel in un secondo momento. Questa tecnica prende il nome di lead magnet ed è spesso utilizzata per promuovere le campagne promozionali attraverso una guida (ebook)

Il secondo step è poi definito Lead nurturing, indirizzato ai propri lettori e alla creazione di valore. Ciò viene portato avanti tramite newsletter utilizzando, quindi, una lista di contatti interessati a cui inviare contenuti di valore conquistando così la loro fiducia, necessaria per condurre all’azione finale. Quindi bisogna scegliere un argomento, creare contenuti, coinvolgere gli utenti e attirarli verso lo step successivo.

Il tutto porta poi alla Conversione, ultima fase, generalmente culminante con la vendita di un prodotto o l’iscrizione ad un servizio. La teoria del funnel è applicabile a qualsiasi pagina web orientata alla conversione, una landing page ad esempio, indipendentemente si tratti di vendita o lead come obiettivo finale.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*