Come guadagnare con le affiliazioni in Italia

In questo articolo parleremo di come guadagnare con le affiliazioni. La prima cosa da sapere è che è uno dei migliori metodi per guadagnare on-line.

Si può guadagnare con le affiliazioni come se si avesse un negozio a disposizione che ti paga a provvigioni, senza però avere un e-commerce , senza essere dei rappresentanti e soprattutto senza dover girare porta a porta.

affiliate_marketingCos’è l’affiliazione? Quanto rende?

In pratica, alcuni produttori hanno adottato un sistema, che permette agli “affiliati” ,di rivendere i prodotti, in cambio di una provvigione su ogni vendita effettuata. Utilizzando questo sistema virale di distribuzione, molte aziende hanno incrementato la vendita dei loro prodotti e quindi sono disposti a pagare provvigioni che possono essere di due tipi:

A percentuale, che varia in funzione del prodotto;

Fisse per acquisizione, ovvero per lead acquisito;

Questi due tipi di provvigioni si definiscono percentuale di affiliazione, cioè una provvigione  sulle vendite che varia da affiliazione ad affiliazione e da settore a settore.

Questo sistema permette di guadagnare senza dover aprire subito la partita iva. La legge Italiana infatti permette di guadagnare fino a 5000 euro l’anno senza dover dichiarare nulla. Solo quando si supera questo limite bisogna mettersi in regola aprendo la partita iva. Ovviamente aprire una partita iva perché si guadagna molto è quello che tutti vorrebbero avere!

Gli utili generati dalle affiliazioni sono comunemente fra i più alti della categoria “guadagnare on-line”. Ad esempio con  un buon sito da 1.000 visitatori quotidiani, si può guadagnare quasi uno stipendio!

Come diventare affiliato?

Diventare affiliato è semplice. Per prima cosa bisogna iscriversi a un programma di affiliazione, poi si sceglie una o più campagne promozionali da seguire e si inseriscono nel proprio sito i link e i banner che sponsorizzano i prodotti. Un’altra strada è quella dell’utilizzo delle DEM (Direct E-mail Marketing) ovvero l’invio tramite e-mail di una creatività grafica pubblicitaria, appartenente ad una campagna promozionale, alla propria mailing list o newsletter.

Ovviamente ogni link e banner ha una porzione di codice che cambia da affiliato ad affiliato. Questo metodo rende possibile identificare in modo preciso quanto traffico genera l’affiliato, così da sapere esattamente quante vendite si fanno e di conseguenza le provvigioni che ci spettano.

Sfruttare al massimo l’affiliazione

Il nostro scopo è ovviamente quello di guadagnare il più possibile con l’affiliazione, per far questo occorre utilizzare alcuni accorgimenti che ci aiuteranno efficacemente :

–        Scegliamo le affiliazioni di aziende “serie” e che pagano bene le commissioni con percentuali alte o perlomeno che seguono la linea di mercato. Comunemente le aziende serie hanno sempre buone opinioni da altri affiliati che già collaborano, rispondono velocemente e in maniera completa alle e-mail e per vedere se pagano ogni singola provvigione basta fare autonomamente un piccolo acquisto e vedere se riconoscono la provvigione.

–        Per non rischiare di perdere commissioni bisogna verificare bene che i cookie delle campagne promozionali abbiano in memoria il cliente per un almeno un mese. Questo perché se le aziende impostano la memoria per tempi troppo brevi, ad esempio 1 giorno, o addirittura nulli le commissioni finiremmo per non prenderle mai! In pratica il cliente dovrebbe comprare non appena viene reindirizzato nella pagina dell’azienda, ma questo non accade quasi mai, perché di solito un utente ci pensa più volte prima di acquistare e le volte successive va direttamente dove gli interessa, senza passare dal nostro sito!

–        Per avere un maggior numero di visualizzazioni conviene inserire i link all’interno di articoli inerenti a ciò che viene pubblicizzato dal link. Se stai pubblicizzando un’affiliazione sui domini, allora inserisci il link in un articolo del tuo sito o blog che parla di domini.

–        Non serve scrivere un gran numero di articoli per inserirci dentro i nostri link affiliato anche perché è molto difficile scrivere tanti articoli su argomenti come i domini o il forex. Conviene più scrivere solo 3 o 4 articoli su come guadagnare con i domini ad esempio e, all’interno di questi, inserire il tuo bel link che punta a pubblicizzare l’azienda a cui ci saremo affiliati.

–        Utilizziamo i blog o i siti in maniera coerente. In pratica, si può parlare di tanti argomenti ma sempre coerenti con il tema del blog o del sito. In questo modo possiamo trattare tanti argomenti e inserire più link di affiliazione adatti all’articolo. Ovviamente non andremo mai a parlare di cucina su un blog che parla di investimenti.

–        Non illudiamoci che basti aprire un blog su qualche piattaforma gratuita per inserire banner e link di affiliato, perché facendo così non faremo un centesimo. Può essere molto difficile riuscire a guadagnare con le affiliazioni se si è novellini del business online. Il motivo è semplice, nessuno cliccherà mai sui nostri banner o link, perché nessuno li vedrà mai! Ogni giorno nascono migliaia di siti nuovi quindi bisogna attirare l’attenzione dei futuri visitatori.

–        Convogliamo il traffico a target altrimenti il nostro sito resterà invisibile! Si potrebbero utilizzare sistemi di traffico a pagamento tipo Facebook Ads oppure AdWords ma con i profitto riconosciuti dai programmi di affiliazione in Italia, è difficile guadagnare bene ma non impossibile! Esistono infatti dei sistemi gratuiti che però non sono alla portata di tutti, perché richiedono approfondite conoscenze tecniche che si imparano solo con corsi appositi e tantissima pratica è il caso ad esempio del SEO.

In definitiva, guadagnare con le affiliazioni è davvero un’opportunità seria, se si seguono bene le linee giuda che abbiamo visto prima e se non si commette l’errore di pensare che sia facile e veloce.

>> Continua a seguirci su AffiliatePRO

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*