Come guadagnare con YouTube

Per guadagnare con YouTube bisogna esser partner di YouTube e per esserlo è necessario effettuare upload di materiale video di qualità.
Il video deve essere girato con una macchina per riprese video professionali, contenuto interessante, ovviamente unico e socialmente partecipativo.

E non è finita!

Un partner oltre a soddisfare gli anzidetti due requisiti di base, deve ovviamente garantire molte visite, numerosi iscritti al proprio canale; la partnership è qualificabile a partire da canali che comprendono tipo 2000 iscritti e più di un milione di visualizzazioni.

Non è propriamente detto che devi esser per forza esser un partner YouTube per realizzare guadagni; basta fare up videos sul tuo tube che abbiano per oggetto un argomento condiviso dalla grande famiglia YouTube; se tratti come argomento “la cultura cannibale degli abitanti della Papua Nuova Guinea” per esempio, allora stà tranquillo perchè ti vedranno in pochi; se vuoi davvero iattrarre il tuo grande pubblico getta in Rete video nuovi, con nuove prospettive, ad esempio fare finta di fare la barba al tuo gatto mentre fuma un sigaro imitando il Padrino e potresti vedere i grandi numeri, come li vedrai anche su video che hanno per tema le nuove tendenze del calcio mercato, le chicche sui personaggi dello Star System; corri sul posto dovè c’è l’evento da poter trattare ampiamente, giraci un 8mm e mandalo in onda con You Tube; non attendere e non esitare è questa la nuova filosofia You Tube che intende di fatto premiare i meritevoli circa il nuovo modo di fare storie. Ricorda però che anche il titolo ha la sua importanza! Quindi scegline uno adatto ai contenuti e allo stesso tempo che susciti interesse.
E’ detto Programma di Partnership YouTube più semplicemente YPP, nel quale e forse per la prima volta anche in Italia, Google scende direttamente in campo a travolgere il mercato degli utenti comuni. La richiesta è semplice:

  • genera, come si dice in gergo, un 8mm.
  • caricalo su You Tube.
  • invita gli altri a visualizzare il tuo contenuto.

Attendi l’invito che Google ti manderà via mail di partecipare al programma di partnership con YouTube, non prima e non senza è ovvio aver visionato il tuo contenuto, anche in termini di interesse che questo video nel frattempo ha saputo generare.
Si, ho capito: ma quanto si guadagna?
Nessuno potrebbe dirtelo e chi te lo dice non dice il giusto; nel programma di affiliazione per i contenuti virali disposti per la grande Community YouTube è fatto assoluto divieto di diffondere un tipo di notizia simile.
Ma i conti son presto fatti proprio da coloro che inizialmente e quasi tutti per un puro caso son finiti per diventare partner di YouTube.

Alcuni casi studio su YouTube Partner Program: Pensa alla fortunata vicenda di David DeVore che per contratto ha postato il video di suo figlio subito dopo averlo fatto visitare dal dentista di famiglia; il premio? 100.000 dollari ed altri 50.000 bei bigliettoni verdi ne ha saputi ricavarcene lui personalmente vendendo vari gadget assortiti; la stessa cosa è stata imitata freddamente anche in Italia, con lo stesso video caricato on line coi sottotitoli in lingua e con un esito tutt’altro che scontato: appena appena 148.000 visualizzazioni e son decisamente niente se messe a confronto coi 72 milioni di contatti sortiti dal video americano; la corsa al dollaro facile è febbre di guadagni negli States; Shane Dawson oggi gestisce tre canali You Tube, s’è portata a casa 315.000 $ ed ha stimato per il suo video 430 milioni di visualizzazioni.
Per la partnership è sufficiente utilizzare l’account Google AdSense o in alternativa Google Checkout; si procede solitamente per presentare una domanda anche se il più delle volte sono gli addetti al sito di Video sharing che contattano gli autori di account ove son caricati video che hanno determinato già timidi indizi di successo.
Alla verifica del materiale dovrà risultare che il video sia:

  • originale,
  • di proprietà esclusiva dell’admin account,
  • visualizzato da migliaia di utenti,
  • abilitato alla compartecipazione all’entrate sui video.

I parteners di You Tube al momento sono anche Universal Music, Sony BMG, Cbs e Warner Brothers, mentre Mr Buckley ha dichiarato che ancor prima di vedersi qualche dollaro dalla partecipazione al programma ha investito 40 ore a settimana del suo tempo, per circa un anno.

>> Continua a seguirci su AffiliatePRO

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*