Chiarezza su come guadagnare con il Poker Online

Il Poker Online è un mercato in continua espansione ed evoluzione e spesso sui network di affiliazione troviamo campagne dedicate al Poker Online e spesso troviamo commissioni molto diverse da una campagna all’altra, anche quando le società di Poker Online son simili, offrono gli stessi bonus per conto deposito, sono a posto con le licenze, ecc.. Leggendo qualche articolo sul web ho trovato un ottimo post sul forum del mio carissimo amico Giorgio Taverniti, che vorrei riportare per intero.

Immaginando di avere un blog sui casinò e il gioco del poker e di avere affiliazioniene con Pokerstars, Bwin e Casinò di Sanremo che pagano intorno al 25% dei guadagni generati da un giocatore iscrittosi dal nostro sito, quanto potrei tirare su? 100/200 euro al mese dopo aver generato iscritti per qualche mese?

Vorrei rispondere a questo messaggio fornendovi il massimo contributo di informazioni. Lavoro con il poker da circa due anni e conosco abbastanza bene questo settore.

I programmi di affiliazione con siti di poker forniscono percentuali non molto lontane da quelle prospettate dall’utente, diciamo che 25% è una buona percentuale di partenza. Prevedere con esattezza il guadagno di un blog di poker è impossibile, in quanto i guadagni dipendono da:

– il numero di visitatori del blog
– conseguentemente: il numero di visitatori del blog che si iscrivono al sito con cui sui ha l’affiliazione
– i dettagli dell’affiliazione (eventuali bonus, scalette, etc.)
– il traffico generato dagli utenti.

C’è però da fare una precisazione. I siti di poker non forniscono ai webmaster (e più in generale agli agenti) provvigioni sui “guadagni” dei giocatori, bensì sul rake generato. Facciamo un attimo chiarezza sul rake.

Come funziona un network di poker?

Quando si gioca un torneo di poker, si paga una quota di iscrizione ed una tassa (rake).
Ad esempio se giochiamo un torneo “50+5” significa che 50 euro finiscono nel montepremi, mente 5 euro è la tassa (rake) trattenuta dalla casa per il servizio.

Quando invece si gioca una partita di poker a soldi veri, le tasse da pagare alla casa son calcolate su ogni piatto e sono solitamente il 5%.
Ad esempio se vinciamo un piatto da 100 euro, il 5% (rake) viene trattenuto dalla casa e la nostra vittoria netta è di 95 euro.

Il guadagno di un network di poker è quindi esclusivamente dettato dal rake, ma in realtà la percentuale di rake trattenuto dalla casa non è affatto tutto guadagno.

Che cos’è il rake e cos’è il rakeback?

Come già detto, il 5% di tassa trattenuto dal network di poker su ogni piatto a soldi veri (cash game) costituisce il rake. Il “ritorno di rake”, cioè la percentuale di rake che viene ridistribuita dal network si chiama in gergo rakeback (dall’inglese back = indietro).

Avere il “20% di rakeback”, significa che ogni 5 euro di rake generata, 1 euro viene restituito.

——————————

Dunque i siti che fanno affiliazioni con poker room guadagnano sul “ritorno di rake”, cioè sul rakeback. Immaginando di avere fatto iscrivere, tramite il proprio sito/blog/portale/etc., 100 giocatori, e che questi giocatori generino, mediamente, 50 euro di rake in un mese, considerando un accordo ipotetico del 35% di rakeback, l’agente/webmaster a fine mese avrà un guadagno netto di 1.750 euro.

I siti di poker fanno distinzione fra “agenzie vincenti” e “agenzie perdenti”. I network di poker lavorano per mantenere “basso” il livello di gioco ed avere meno professionisti possibile. Questo perché ovviamente se ci sono giocatori solo vincenti, nessuno ha voglia di giocare. Quindi le agenzie che portano giocatori “perdenti” o comunque piccoli giocatori che non giocano a poker come professione, sono incentivate con percentuali di rakeback migliori.

Come funziona, nella pratica?
Nella pratica, come probabilmente già sapete, ad ogni affiliato viene fornito un link e dei banner tramite i quali i giocatori possono iscriversi al sito di poker. L’agente, dal suo lato, può seguire in tempo reale il rake generato dai suoi giocatori tramite un pannello accessibile dal web. Le provvigioni vengono accreditate all’agente settimanalmente, ogni 15 giorni o ogni 30 a seconda degli accordi.

FONTE | http://www.giorgiotave.it/forum/programmi-di-affiliazione/161838-guadagnare-con-il-poker.html

2 commenti

  1. Interessante questa affiliazione con le poker room.

  2. Sei stato molto chiaro. Un dubbio: i 1750 ipotetici che mi arrivano sono tassati alla fonte, li devo dichiarare io o sono tassati e devo pure dichiararli:-).
    Se ci mettiamo le tasse il guadagno si riduce notevolmente

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*